Dalle abili mani di Anna Rossi e dalla creatività di Giovanni è nata un’impresa che oggi sfida il mondo della moda proiettandosi sul mercato nazionale e internazionale.

La Storia

COME NASCE UN SUCCESSO


La storia comincia oltre 30 anni fa a Treviolo, in quella terra fertile per operosità e ingegno che è la Bergamasca.

Con il coraggio e la determinazione di una giovane operaia che, dopo anni di lavoro in un’azienda che confezionava borse ed accessori, decise di camminare da sola. Con la liquidazione acquista tre macchine per cucire, trova un piccolo locale e si mette all’opera.
La sfida al domani e soprattutto al mercato di Anna Rossi, comincia così. Accanto a lei c’è Giovanni, più giovane, ma con quel guizzo di fantasia e di creatività che in breve trasforma il ragazzo in un giovane assai promettente. Un duo formidabile, i fratelli Rossi! Che trovano l’approvazione e la fiducia di grandi marchi. Fendi, Gautier, Prima Classe, Fendissima, Etro affidano a loro la produzione dei capi di alta moda. E, qualche volta, accettano i loro consigli.
Con il lavoro crescono in dimensione e in tecnologia i loro laboratori. Prima a Dalmine, poi a Brembate e, infine nel 2012 nasce lo stabilimento che oggi è il fulcro operativo dell’attività della Anna Rossi: 2.600 metri in una costruzione modernissima e super attrezzata a Bonate di Sopra. Con un piccolo tesoro nel suo cuore pulsante: la mano santa di tanti tecnici che seguono i due fratelli praticamente da sempre.
Entrando in fabbrica, mentre si annusa il profumo lieve delle pelli di altissima qualità, si capisce subito che sta per iniziare un viaggio straordinario dove la creatività si sposa alla tecnica.
Ovvero dove il fashion design incontra la macchina e diventa realtà. Per grandi firme come Etro e per la propria linea di moda che – anche grazie al felice incontro con lo stilista Giovanni Cavagna – sta imponendosi sia in Italia che all’estero con il marchio (Y) Edition portatore di una innovazione assai importante: accanto alla pelle, declinata in tutte le sue sfaccettature, sono comparsi i tessuti, le maglie che vivono e stupiscono senza cuciture, in un crescendo di opere che appaiono, e in parte sono, capi unici ed esclusivi.
Il nero, ma anche il bianco dominano sui colori tenui. Ma li sanno abbinare con delicatissima scienza cromatica. Una sfida, cominciata tre anni fa.
Prima tappa Parigi, cuore pulsante della moda internazionale, ove Anna Rossi ha aperto uno straordinario store che ha già conquistato la fiducia di molti compratori. Anche nel sud-est asiatico.
E poi qui, a Torino e in Piemonte, dove la sartoria ha fatto storia e dove esiste uno straordinario spazio per crescere e per stupire.

L’inizio di un altro viaggio che deve portare lontano.

Quando la morbidezza della pelle prende forma con uno stile innovativo che definisce un capo unico e a tratti irripetibile .
Un marchio di fabbrica per la Anna Rossi s.r.l.